Quante volte ti è capitato di volere ardentemente raggiungere un obiettivo?

Quei 4-5 chili da perdere, smettere di fumare, imparare l’Inglese, fare più sport, diventare puntuale, realizzare un progetto di lavoro, etc. sono solo alcuni degli obiettivi più diffusi, ma anche quelli più spesso abbandonati in itinere.

Iniziare è facile, e al principio la motivazione è sempre molto forte, ma dopo un inizio scoppiettante spesso ci si demoralizza lungo la strada fino a gettare la spugna.

Il tempo dei buoni propositi si avvicina ed è ora di scoprire qualche tecnica efficace per eliminare i pensieri scoraggianti e aumentare la tua forza di volontà, così da vedere finalmente realizzati i tuoi desideri. Ecco sette strategie infallibili per raggiungere qualsiasi meta.

1 Sii realista e ragionevole nella definizione dei tuoi obiettivi

La vera difficoltà non risiede nel trovare la motivazione, bensì nel mantenerla viva lungo l’intero percorso.

Una delle cause più diffuse dei cali motivazionali è rappresentata dall’irrealizzabilità dell’obiettivo: è inutile e controproducente prefiggersi, ad esempio, l’obiettivo di perdere 10kg in un mese o riuscire a correre 20 km in mezz’ora.

Sarebbe impossibile, oltre che molto stressante e pericoloso.

Uno dei modi più efficaci per non demoralizzarsi strada facendo e, contemporaneamente, aumentare la forza di volontà è quello di prefiggersi un obiettivo realistico.

Abbassare le aspettative aumenta in maniera sensibile le possibilità di riuscita.

2 Compila una lista scritta di motivazioni

Entrare in un vestito che ti piace tanto, migliorare il tuo stato di salute, concludere una maratona, giocare con tuo figlio senza avere il respiro corto: visualizza come sarà la tua vita quando l’obiettivo sarà raggiunto.

Qualunque sia la motivazione che ti ha indotto a decidere di smettere o iniziare a fare qualcosa, tienila sempre a portata di mano per sostenerti nei momenti di sconforto, quando temi di non farcela, quando sei sul punto di mollare.

Usa questo elenco di motivazioni per ricordare a te stesso perché vuoi raggiungere l’obiettivo e quanto è importante per te arrivare fino in fondo.

Datti la giusta carica ascoltando la tua musica preferita, leggendo un libro ispirante, parlando con una persona che ti dà fiducia; utilizza tutti gli strumenti e gli indizi che fanno appello alla parte più tenace e coraggiosa di te.

3 Suddividi l’obiettivo finale in sotto-obiettivi intermedi

Non si può ottenere tutto e subito: occorre iniziare dalle cose semplici, stabilire dei piccoli obiettivi intermedi e definire tempi e scadenze, che siano a loro volta ragionevoli.

Se, ad esempio, il tuo obiettivo finale è quello di smettere di fumare ma non riesci a resistere per più di ventiquattro ore, cerca, all’inizio, di ridurre progressivamente il numero di sigarette che fumi ogni giorno.

Ad esempio, puoi provare ad eliminarne una la prima settimana, due la seconda, tre la terza, etc.

Lo stesso metodo può essere adottato per qualsiasi obiettivo: perdita di peso, aumento delle prestazioni sportive, riduzione dello stress, etc. In questo modo raggiungere la meta sarà più semplice e meno faticoso, e il raggiungimento del risultato intermedio ti caricherà di ottimismo e fiducia in te stesso, incoraggiandoti a proseguire con tenacia.

Inoltre, eviterà eccessive dispersioni di energia che potrebbero portarti a cercare compensazioni e compiere degli eccessi altrove.

4 Ricordati di premiarti ad ogni piccolo risultato ottenuto

Annota ogni piccolo traguardo raggiunto o le attività svolte quotidianamente su un diario, in modo tenere traccia dei progressi fatti, e per ognuno di essi cerca di concederti qualche gratificazione.

Se sei riuscito a perdere i primi chili di troppo, regalati un bel vestito; se sei riuscito a raggiungere il tuo peso-forma, regalati una cena in buona compagnia al tuo ristorante preferito; se sei riuscito a correre una maratona, organizza una serata con gli amici per festeggiare, aggiungi un pezzo alla tua collezione, etc., e così per tutte le altre tappe intermedie, fino al raggiungimento dell’obiettivo finale.
Quando sei stanco o stressato, concediti una pausa: non significa mollare, ma essere indulgente con te stesso e non pretendere troppo, regalandoti invece una meritata ricompensa.

[bctt tweet=”La forza di volontà è una fonte di energia rinnovabile, ma ha bisogno di tempo per rigenerarsi.”]

5 Esercita l’autodisciplina modificando la tua routine quotidiana

Un recente studio condotto dalla Case Western University ha rivelato che tra le strategie più efficaci per accrescere la forza di volontà vi è la cosiddetta “Tecnica del mancino“, che consiste nell’apportare dei cambiamenti alle piccole abitudini quotidiane: lavare i denti usando la mano con cui non si è soliti farlo, bere un bicchiere di acqua calda al mattino appena svegli, rompere i vecchi schemi associando comportamenti nuovi ad abitudini già consolidate.

Ad esempio, se hai l’abitudine di concludere un pasto con un dolce, esercitati ad associare la fine del pasto a qualcosa di diverso e più conforme al tuo obiettivo: una tisana, un frutto, una tazzina di caffè, etc.

Ricorda che le abitudini si consolidano attraverso la ripetizione dell’azione, dunque per essere modificate richiedono una ripetizione altrettanto assidua e regolare.

Lo studio sulla Tecnica del mancino ha dimostrato che il successo ottenuto dalla modifica delle piccole abitudini agisce positivamente sulla capacità di modificare routine più radicate ed importanti.

6 Preparati ad affrontare le difficoltà con atteggiamento positivo

Lo sapevi che Walt Disney fu licenziato dal suo primo lavoro per mancanza di immaginazione e originalità?

E sapevi che Michael Jordan ha perso più di 300 partite e mancato più di 9000 canestri? Lo sai che Steve Jobs fu estromesso dalla Apple pur essendone il fondatore?

Insomma, è chiaro che la strada verso il successo sia lunga e tortuosa, dunque è opportuno che i fallimenti e le difficoltà vengano contemplati fin dall’inizio.

Ma qual è la differenza tra chi riesce a raggiungere i propri scopi e chi non ci riesce?

La differenza sta nel modo in cui si affrontano gli ostacoli e i fallimenti.

La chiave del successo sta nell’accettare, comprendere e affrontare gli errori commessi, utilizzando la lezione imparata come guida per il futuro.

Impara a perdonarti i fallimenti considerandoli semplicemente degli scivoloni, come faresti con una persona di cui hai molta stima, ma a cui ogni tanto concedi di sbagliare.

Scivolare aiuta ad imparare a stare meglio in piedi, contribuisce a temprare la personalità e ad accrescere la determinazione.

Perciò, non cedere dinanzi ai primi segnali di difficoltà, non trasformarli in pensieri sabotanti, scegli di comprendere che sono solo nuvole passeggere e che si presentano sempre per insegnarti qualcosa, per renderti più forte e tenace di prima.

7 Svolgi regolarmente esercizi di meditazione

Le discipline olistiche come lo Yoga e la Mindfulness, la musicoterapia e la PNL consentono di mantenere la concentrazione e l’equilibrio, elementi essenziali nel cammino verso qualsiasi obiettivo.

Chi è alle prime armi può svolgere dei semplici esercizi di respirazione e bioenergetica o utilizzare delle affermazioni positive.

Allena il muscolo della volontà cercando di mantenere alta la concentrazione sui tuoi obiettivi.

La meditazione quotidiana è una pratica di grande supporto nello sviluppo dell’autocontrollo e dell’autodisciplina, soprattutto a lungo termine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here