Come combattere le paure

Anche tu hai la possibilità di fare cose straordinarie. Dipende solo da te.
Se c’è una cosa che tiene milioni di persone al guinzaglio non permettendo la loro crescita e quindi il loro miglioramento è la paura.

Non ha importanza chi sei o cosa fai nella vita, per ottenere ciò che vuoi devi sbarazzartene il prima possibile, altrimenti ti ritroverai a discutere con la tua paura argomenti che metteranno in discussione le tue ambizioni ed i tuoi obiettivi.
Le paure hanno questa sgradevole caratteristica, riescono a sbucare fuori nei momenti meno opportuni:

  • La paura di un esame all’università
  • La paura di non essere aiutati quando ci si sente male
  • La paura di comunicare alla persona amata i propri sentimenti
  • La paura di affrontare una gara
  • la paura di sbagliare
  • La paura del successo …

La cosa incredibile è che la maggior parte di volte, sappiamo di poter affrontare al 100% quella determinata condizione, ma nonostante ciò a causa della paura di sbagliare non riusciamo a schiodarci da quello stato di inerzia, a discapito dei giorni che passano inesorabilmente.

La paura è un sentimento assolutamente normale ma non devi far si che prenda il sopravvento nel momento in cui dovresti compiere un’azione che in altri momenti  avresti fatto senza nessun problema.

La cosa bella è che a questo c’è rimedio

7 consigli efficaci ed immediati per combattere le tue piccole paure

#1 Pensa ad altro.

Distraiti da ciò che stai pensando. Questo darà alla tua mente il tempo necessario per metabolizzare ciò che sta accadendo.
La paura sovrasta ogni tuo pensiero, trasformando la realtà in un mondo che solo tu sarai riuscito a creare.

#2 Qual è la cosa che ti potrebbe accadere nel caso in cui decidessi di affrontare la tua piccola paura?

Spesso le nostre piccole paure ci fanno ottenere lo stesso identico risultato che avremmo ottenuto nel caso in cui si fosse verificato ciò che ci ha spinto ad avere paura.

Mi spiego meglio:
Se la tua paura per l’esame di domani non ti permette di provarci, il risultato quele pensi che sarà?

  • Oggi non mi presento all’esame = non sono passato
  • Oggi mi presento e si verifica ciò di cui avevo paura = non sono passato

Se non ti presenti all’esame non lo passerai sicuramente, se non ti presenti alla gara non vincerai sicuramente, se non ti presenti all’impegno di lavoro non lo concluderai sicuramente.

Quindi, in questo caso a che serve avere paura se il rifugio che hai trovato ti fa raggiungere lo stesso obiettivo della sconfitta?

#3 Affrontale poco alla volta (parlane con qualcuno).

Un allenamento molto buono per incamminarsi verso la strada della NON PAURA è affrontare il problema poco per volta, a piccole dosi.

Per esempio potresti parlare  con il tuo docente qualche giorno prima dell’esame, così da esternare questo vulcano di emozioni che ha solo il compito di depotenziarti.

Questo ti darà una visione diversa ed immediata del problema.

Il tuo docente conoscerà la tua paura e saprà che ti stai impegnando al massimo per la tua preparazione, magari ti darà dei consigli, che se seguirai non avrai possibilità di errore.

#4 Nessuno è perfetto! Non sei l’unico!

Nessuno è invincibile, tutti abbiamo delle paure e tutti le affrontiamo ogni giorno, quindi levati dalla testa che sei l’unico essere umano che al verificarsi di un determinato evento si blocca o non riesce ad andare avanti per colpa delle sue paure.

Persino le persone di successo, quelle che non ti aspetteresti mai, hanno delle fobie, delle paure o scappano da determinate situazioni.

La soluzione non è mai girare i tacchi perché nella maggior parte dei casi la cosa peggiore che può accadere non è una catastrofe. Addirittura potrebbe farti prendere nuove scelte, nuove strade 100 vole più belle di quelle che vedevi prima.
CHISSENEFREGA! Non dare sempre un carico elevato alla tua mente. Non farla pensare costantemente su ogni singolo avvenimento, ogni tanto stacca la spina.

La vita sotto questo punto di vista è assai generosa solo che devi essere attivo e propositivo nel captare i segnali che ad oggi passano sotto il tuo naso.Ovviamente

#5 Premiati ogni volta che riesci ad affrontare un pensiero bloccante.

E se riuscissi a sostituire un pensiero negativo con uno positivo all’istante? NOn sarebbe grandioso?

Un passo da gigante che se diventerà un’abitudine ti farà diventare una persona migliore.

Questo non è affatto difficile! Devi solo provarci ed ogni volta che ci riuscirai dovrai premiarti.

#6 Rifugiati nel posto migliore che puoi immaginare.

Il tuo posto preferito è dentro di te.

Un posto dove non c’è nulla che può farti del male, nulla che può  interferire con il tuo star bene.

Evoca questa immagine e vivila intensamente in questa maniera riuscirai a scacciare via i cattivi pensieri.

#7 Guardati come se fossi la persona che non possiede quelle dannate piccole paure

Proiettati nel futuro e vivi come se avessi già ottenuto quello che vuoi.

Questo ti darà forza, vigore e ti metterà in uno stato mentale del tutto nuovo.

Immagina di essere dentro un videogiochi, dove puoi decidere  autonomamente di combattere con un personaggio che ha un potere di attacco e difesa del  90% inferiore agli altri. Non avresti nessuna chance di farcela. NON AVREBBE ALCUN SENSO!

Ora immagina di combattere al 110% aumenta il tuo potere e con la stessa determinazione con la quale ti sei imposto ridurlo.

Ripeti a te stesso, ogni giorno,  che puoi farcela ed impegnati per raggiungere questo obiettivo, abbandona del tutto quella vocina malefica che ti fa credere di essere la persona che tu non sei. Falla zittire ora!

Inizia da qui! Combatti le tue paure e parlane con noi. Non devi cercare la soluzione ma iniziare a cambiare prospettiva, incanalandoti verso la strada del tuo miglioramento.

marco

3 commenti su “Come combattere le paure”

  1. Tutto molto interessante! Grazie mille Marco per condividere questi articoli preziosi ti seguirò con passione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *