dove trasferirsi per vivere meglio

Con l’Italia in piena crisi economica e con le soluzioni per uscire dal tunnel ancora apparentemente troppo lontane, uno dei pensieri più ricorrenti è quello di cercare fortuna altrove.

Giovani e famiglie intere alle prese con l’incognita di un futuro incerto e, ad oggi, con le opportunità di un inserimento nel mondo del lavoro pari quasi a zero.

Ed ecco allora farsi strada la tentazione di lasciare la propria terra alla ricerca di posti dove il tenore di vita è migliore e le prospettive offrono maggiori garanzie.

In cerca di fortuna

Luoghi ospitali, a misura d’uomo, caratterizzati da servizi efficienti e con una solida situazione politica, economica e culturale. Fattori che riducono lo stress quotidiano facilitando una vita più serena.

Per restare in Europa, va sottolineato come Svizzera e Germania primeggiano nella singolare classifica dei posti più vivibili.

Non è una novità degli ultimi giorni il fatto che Zurigo per l’ottima qualità di vita è una città in cima ai desideri di tanta gente. Una città che occupa un posto di rilievo per la finanza e per gli eccellenti servizi pubblici.

Fiori all’occhiello di Zurigo anche le università e le scuole di formazione.

Restando all’interno dei confini svizzeri, Ginevra resta uno dei posti dove si vive meglio. Un’altra piazza finanziaria di prim’ordine e sede di importanti colossi aziendali.

Anche qui i servizi offerti sono assolutamente soddisfacenti, ma il pezzo forte della città è il verde con una buona fetta di superficie dedicata ai parchi. Quest’ultima caratteristica ha pochi concorrenti in giro per il mondo. Oggi trovare lavoro in Svizzera non è così facile come una volta, ma le possibilità di un’occupazione comunque non mancano.


Cuore della finanza tedesca, Francoforte è la sede della Bce ed è una città che vanta un reddito pro-capite invidiabile. Collegata benissimo grazie ad eccellenti vie di comunicazioni, ha un aeroporto all’avanguardia e secondo a pochi per importanza.

Per coloro che vogliono coniugare un buon tenore di vita con l’aspetto culturale, Francoforte è un luogo ideale. A questa città sono legati nomi di spicco della storia culturale della Germania come Schopenhauer e Goethe. Un altro trasferimento da non scartare è quello a Monaco di Baviera.

Da queste parti il tasso di disoccupazione negli anni si è mantenuto basso perché il mercato del lavoro ha sempre offerto svariate opportunità. La capitale del land della Baviera presenta parecchi aspetti positivi, a cominciare da una macchina amministrativa che sfiora la perfezione.

Monaco è anche ricca di attività ricreative per merito in primo luogo dei diversi parchi tematici e del folklore della famosissima Oktoberfest. Insomma, lavoro e divertimento non mancano nella città tedesca che resta una meta molto ambita.

Standard di vita alti anche a Vienna. La città austriaca si distingue per la sicurezza, con un tasso di criminalità decisamente basso rispetto alla media, per i trasporti, per la sanità e per la cultura. Sono molti i giovani che, specie negli ultimi anni, affollano Vienna approfittando anche di costi degli affitti non elevati rispetto all’immaginario collettivo.


Non solo Europa però.

 

 

Per i più temerari una meta da prendere in considerazione al di fuori dei confini europei è Auckland.

La città della Nuova Zelanda è in crescita sotto ogni punto di vista anche se non è propriamente il massimo per le infrastrutture. Auckland è una delle città più verdi al mondo e nel 2010 occupava il quarto posto per qualità di vita, secondo una classifica stilata da “Mercer Quality of Living Survey“. Oggi la città della Nuova Zelanda sta cambiano volto per una serie di interventi urbanistici e architettonici e anche i settori dei servizi sono in netta crescita.

 

Di posti per poter aspirare a un futuro migliore in giro per il mondo ce ne sono tanti, basta solo un po’ di intraprendenza e coraggio e un minimo di conoscenza dei luoghi mete delle proprie ambizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *