Frasi e perle di saggezza

  • Sotto gli alberi più grandi si trova il riparo migliore.
  • Per la pietra che è stata scagliata in alto non è un male cadere sulla testa di chi l’ha scagliata.
  • Il nemico del tuo nemico è tuo amico.
  • D’inverno, quando non serve l’ombra, l’albero perde le foglie.
  • Accada quel che accada, anche il sole del giorno peggiore tramonta.
  • La saggezza è come il denaro: chi si vanta continuamente di possederne in grandi quantità sicuramente è colui che ne ha di meno.
  • Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita.
  • Fai un passo falso oggi e cento vite non basteranno a redimerti.
  • Colui che conosce gli altri è sapiente; colui che conosce sé stesso è illuminato; colui che vince un altro è potente; colui che vince sé stesso è veramente forte
  • Il piacere delle piccole cattiverie ci risparmia più di una cattiva azione.
  • Se le vostre parole non sono migliori del silenzio, dovreste restare zitti.
  • Lo sciocco ha mille certezze, il saggio non ne ha alcuna.
  • Ciò che sostiene il piedistallo d’argilla del mondo è il respiro puro dei tuoi figli
  • Colui che sa non parla, colui che parla non sa.
  • Quando piove lo stolto impreca contro gli dei, il saggio si procura un ombrello
  • Una famiglia unita è sempre più numerosa di una famiglia divisa.
  • Un sorriso ti farà guadagnare più di dieci anni della vita.
  • Quando vogliono gli dei, anche con il sole si ha la pioggia.
  • È meglio continuare a vivere da brutto che morire da bello.
  • Devi attraversare il fiume prima di dire al coccodrillo che ha un cattivo alito.
  • È stolto colui che si ostina ad occupare un posto che sa di non meritare.
  • Chi per caso viene in possesso di un’ingente somma di denaro sarà o molto felice o molto infelice.
  • Per costruire un impero l’uomo impiega cent’anni; per distruggerlo gli basta un giorno.
  • È difficile riconoscere un gatto nero in una stanza buia soprattutto quando il gatto non c’è.
  • Non tirare i baffi al gatto, potresti trovare i denti di una tigre.
  • Se c’è luce nell’anima, ci sarà bellezza nella persona. Se c’è bellezza nella persona, ci sarà armonia nella casa. Se c’è armonia nella casa, ci sarà ordine nella nazione. Se c’è ordine nella nazione, ci sarà pace nel mondo.
  • Dividi il lungo cammino con chi ami, evita il caldo letto con chi ti odia.
  • Per quanto sia grande il mondo e diverse siano le genti, a tutti piacciono il sale e l’argento.
  • Il ricco trova parenti anche fra gli sconosciuti; il povero trova sconosciuti anche fra i parenti.
  • L’uomo che fa il male e ne ha vergogna ha nell’anima la possibilità di redimersi. L’uomo che fa il bene e vuol farlo sapere a tutti ha nell’anima la possibilità di perdersi.
  • Nella bocca della serpe e nel pungiglione della vespa non troverai veleno altrettanto micidiale di quello che può celarsi nel cuore dell’uomo.
  • Anche un coniglio intrappolato è pronto a lottare.
  • A che scopo cuocere se la pentola è sporca? A che servono le pratiche religiose se il cuore non è pulito?
  • Se una disputa va per le lunghe, significa che tutti e due i contendenti hanno torto.
  • Nemmeno il cavallo più veloce può raggiungere una parola detta con rabbia.
  • Se non sai correggerti, come puoi pretendere di correggere gli altri?
  • Piantate alberi anche a settant’anni. Non ne godrete i frutti, ma li godranno i vostri figli.
  • Il vino scioglie i segreti.
  • Non bruciare la casa per spaventare il topo.
  • Sebbene esistano molte migliaia di argomenti per una elegante conversazione, ci sono persone che non possono incontrare uno zoppo senza parlare dei piedi.
  • Se si ama una cosa e la si vede con gli occhi del cuore, si dimenticherà la sua bruttezza.
  • La regola del cielo è la perfezione. La regola dell’uomo è la ricerca della perfezione
  • Alcuni dicono che la felicità bisogna cercarla lontano; altri dicono che dimora vicino, nella casa; ma la felicità perfetta è nella culla di un bimbo nato dall’amore.
  • È il cuore e non la ragione che sente la vicinanza degli dei.
  • Il saggio non si cruccia sul passato perché è concluso e non si può mutare, e non si preoccupa per il futuro perché deve ancora venire.
  • Cento uomini possono creare un accampamento, ma serve una donna per fare una casa.
  • Colui che fa il male e ha paura di farlo sapere ancora ha un seme di bene nel suo male; colui che fa il bene ed è ansioso di farlo sapere ha una radice di male nel suo bene.
  • Se il tuo lume brilla più degli altri siine felice ma non spegnere mai il lume degli altri per far brillare il tuo.
  • Lo sciocco non perdona e non dimentica. L’ingenuo perdona e dimentica. Il saggio perdona ma non dimentica.
  • Avere buoni vicini di casa è come avere una casa più grande.
  • I ciechi sanno ascoltare; i sordi hanno una vista acuta.
  • Chi è stato morso dal serpente anche solo una volta avrà sempre paura di camminare nell’erba alta.
  • Al pari della fiamma di una candela che, anche nel momento in cui viene capovolta, continua a protendersi verso l’alto, così l’uomo ridotto in ginocchio dal destino si rialza per combattere.
  • Quando un uomo governa il popolo deve comportarsi come se stesse adorando gli dei.
  • Se vuoi smettere di bere osserva attentamente, da sobrio, il comportamento di un ubriaco.
  • Un solo granello di feci di topo può rovinare un’intera padella di riso.
  • L’amicizia e l’amore non si chiedono come l’acqua, ma si offrono come il tè.
  • La vita è come una cipolla: se ne stacca un pezzo alla volta e ogni tanto si piange per le sue emanazioni.
  • Quando il dito indica la luna, lo sciocco guarda il dito.
  • È più facile colmare un pozzo senza fondo che soddisfare l’umana ambizione.
  • Un uomo non diventa ricco senza truffare; un cavallo non diventa grasso senza rubare il fieno agli altri.
  • Nel corso della sua vita l’uomo non conosce il proprio spirito; dopo morto dimentica il proprio corpo.
  • Ci sono tre verità: la mia verità. la tua verità, e la verità.
  • Se la corda è lunga l’aquilone volerà in alto.
  • Il gatto desidera i pesci, ma non vuol bagnarsi le zampe.
  • Purtroppo sono più numerosi gli uomini che costruiscono muri di quelli che costruiscono ponti.
  • Per il cavallo pigro il carro è sempre pesante anche se vuoto.
  • Non c’è altezza che non abbia al di sopra di sé qualcosa di più alto.
  • È molto più facile costruire una fortuna che conservarla.
  • Ciò che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.
  • Un figlio saggio è l’orgoglio del padre, un figlio stolto dolore della madre.
  • Una delle cose più tristi dell’invidia è la sua ristrettezza. Essere invidiosi significa girare eternamente come un topo in gabbia entro gli stretti limiti della malevolenza.
  • Quando trovate un brav’uomo cercate di imitarne l’esempio, quando conoscete un uomo malvagio ricercate in voi stessi i suoi difetti.
  • L’uomo che sposta le montagne comincia portando via i sassi più piccoli.
  • Schiaccia la testa del serpente con la mano del tuo nemico: in qualunque modo vada ne avrai uno di meno.
  • Quando una freccia è incoccata sull’arco, prima o poi bisogna scoccarla.
  • Che tu sia un re o un primo ministro, che tu sia un falco predatore o un timido passero, che tu sia libero di amore mistico o un pio eremita, finché non avrai conosciuto te stesso sarai solo un presuntuoso.
  • L’uomo che fa molto sbaglia molto; l’uomo che fa poco sbaglia poco; l’uomo che non fa niente non sbaglia mai.
  • Se non esistessero gli stupidi non si distinguerebbero i saggi.
  • Il pittore sogna che sul pennello sbocci un fiore.
  • Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre nessuno lo ha mai saputo.
  • Assaggiata l’acqua, conosciuta la sorgente.
  • Le stagioni non si inchinano davanti a nessuno, nemmeno davanti all’imperatore.
  • Finché il mare è piano la nave va. Finché nessuno la insidia la donna sarà fedele.
  • La donna infedele vive nel rimorso. La donna fedele vive nel rimpianto.
  • I cavalli di razza quando invecchiano non sono migliori dei cavalli da tiro.
  • Vivi in modo da non far male a nessuno, ecco l’aspirazione suprema.
  • Le malattie si possono curare, il destino no.
  • Siediti lungo la riva del fiume e aspetta, prima o poi vedrai passare il cadavere del tuo nemico.
  • La saggezza è come il ciliegio in fiore: rallegra l’anima del poeta.
  • Come i soldi eccitano le passioni degli uomini, così i figli risvegliano i loro affetti.
  • Cerca di uguagliare tuo padre nella virtù da lui dimostrata e non nella ricchezza accumulata.
  • Una grande armata sarà sempre sconfitta, un grande albero sarà sempre abbattuto.
  • Ogni contrario ha un suo contrario.
  • A ogni singolo filo d’erba è destinata almeno una goccia di rugiada.
  • Parla poco. Le parole sono come perle preziose il cui valore aumenta in proporzione della rarità.
  • Una singola conversazione con un uomo saggio è meglio di dieci anni di studio.
  • In famiglia cerca l’armonia, in un amico la sincerità.
  • Non basta un giorno di freddo per gelare un fiume profondo.
  • Più grande è il numero delle leggi, più grande è il numero dei briganti e dei ladri.
  • Vi sono due cose durevoli che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali.
  • Chi non ha apprezzato il suo maestro né la sua lezione, un giorno sarà forse colto, ma non sarà mai saggio.
  • Un momento di pazienza può scongiurare un grande disastro. Un momento di impazienza può rovinare una vita intera.
  • Se cerchi quel che non devi, trovi quel che non vuoi.
  • Una capanna dove si ride è meglio di un palazzo dove si piange.
  • Il contadino trema sei mesi per il freddo e sei mesi per la paura.
  • Un uomo è valutato dal suo cervello come un coltello è valutato dalla lama.
  • L’uomo che ha troppe parole, spesso non ha alcuna certezza.
  • Cosa è mai un tamburo se nessuna mano lo suona?
  • Se non hai letto da tre giorni un libro le tue parole diventano scialbe.
  • Non fare che nessuno versi lacrime per te, gli dei le contano sempre a una a una.
  • Chiamar le cose con il loro nome è l’inizio della saggezza.
  • Dovunque tu vada, vacci con tutto il cuore.
  • Dai un pesce a un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita.
  • I falsi amici sono come quei commensali che si alzano quando la tavola è vuota.
  • È più facile tenere sulla lingua un carbone acceso che non un segreto degli altri.
  • Il vaso vale per ciò che può contenere.
  • A molti pensieri seguano poche parole.
  • Se hai un figlio virtuoso non hai bisogno di avere troppi soldi, perché il figlio ti basta; se tuo figlio è un mascalzone, perché preoccuparsi di dargli dei soldi?
  • Il Maestro apre la porta, ma tu devi entrare da solo.
  • Esiste una sola libertà: la verità. Esiste una sola schiavitù: la menzogna.
  • Non troveresti i confini dell’anima neppure percorrendo ogni strada, neppure nuotando nel lungo fiume Giallo, tanta è la sua profondità.
  • I piccoli mali sono le sorgenti del nostro dolore. Gli uomini non inciampano nelle montagne ma sulle pietre.
  • Capello di donna lega l’elefante.
  • Nella bocca chiusa non entrano mosche.
  • Ci sono soltanto due uomini perfetti: uno è morto e l’altro non è mai nato.
  • Il piacere dell’uomo grande è poter fare felici gli altri.
  • Gli dei lasciano fare, ma non sempre lasciano completare.
  • Non è possibile applaudire con una mano sola.
  • Se avrete una buona moglie sarete felice, se ne avrete una molto cattiva diventerete un filosofo.
  • Nella casa di una famiglia felice, semplici stoviglie di ceramica risplendono più della giada.
  • Il segreto per mantenere l’amore di una donna è dare tutto se stesso ma un poco alla volta.
  • Un nano in mezzo ad altri nani ha una statura dignitosa.
  • Per quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno sempre alle radici.
  • Quando un cane comincia ad abbaiare contro qualcosa, altri cento lo imitano.
  • È più felice un povero onesto che un ricco corrotto.
  • Un singolo fiocco di neve può piegare una foglia di bambù.
  • Quando su un muro c’è una crepa, è meglio abbatterlo il più presto possibile.
  • Nell’animo di ogni uomo, gli dèi hanno creato cielo e terra in miniatura.
  • Il lavoro della mente somiglia alla perforazione di un pozzo: l’acqua è torbida all’inizio, ma dopo diventa chiara.
  • Solamente i recipienti vuoti risuonano e sono uditi a grandi distanze.
  • Non sono le stelle troppo lontane, sono le scale per raggiungerle troppo corte.
  • La calunnia non distrugge l’uomo onesto, poiché passata l’inondazione la pietra riappare.
  • Vivi con gli uomini come se ti vedesse un dio; parla con il tuo dio come se ti udissero gli uomini.
  • Il segreto per vivere a lungo è: mangiare la metà, camminare il doppio, ridere il triplo e amare senza misura.
  • Per estirpare un albero si deve iniziare recidendone le radici.
  • Rendere felice una famiglia è difficile quanto scavare una buca nell’argilla servendosi di uno spillo.
  • L’uomo superiore comprende ciò che è giusto. L’uomo inferiore comprende soltanto ciò che gli sarà utile.
  • Sarebbe davvero una buona cosa se i guerrieri non avessero un’aria marziale, se gli studiosi non avessero l’aura di dogmatismo, se i reclusi delle montagne non avessero l’odore delle nebbie e se i monaci non avessero l’odore dell’incenso e dell’altare.
  • In tre occasioni l’uomo rivela la sua natura: quando la sua mente cede all’ira, quando il suo corpo è piegato dal vino e quando deve mettere mano alla borsa.
  • Quando una spada ben affilata è sospesa sulla sua testa, l’uomo si ricorda degli dei
  • È difficile diventare amici in un anno, ma è molto facile offendere un amico in un’ora.
  • Basta poco per rimproverare un uomo, ma occorre molto tempo per dimenticare un rimprovero.
  • Se nel fiume non ci sono più pesci, il prezzo dei gamberi cresce.
  • Chi trascura lo studio per sette anni, sarà sicuramente ignorante per settanta.
  • Chi arricchisce in fretta non è senza colpa, ma trova nella sua borsa i carboni accesi.
  • Meglio morire con dieci anni di anticipo che vivere una vecchiaia di stenti.
  • Che le parole siano come le perle: rare e preziose.
  • Può importarci poco degli uomini, ma abbiamo bisogno di un amico.
  • A volte la legge è come una ragnatela. Nelle sue maglie passa il moscone e resta impigliato il moscerino.
  • È molto più facile saper fare una cosa piuttosto che farla.
  • Dimenticare un beneficio ricevuto è male; dimenticare un torto subito è bene.
  • Un fabbricante di idoli non è mai un idolatra.
  • Una casa senza l’amore è come una camino senza fuoco; una casa senza il parlare di un bimbo è come un giardino senza fiori; la bocca della donna amata senza il sorriso è come una lampada senza luce.
  • Consulta il padre quando è ancora vivo, consulta il suo esempio quando non c’è più.
  • Frequentare i potenti è come dormire con una tigre.
  • Chi onora gli dèi nella malattia, in salute li dimenticherà.
  • Donna che non si concede, donna che conquista.
  • A chi più amiamo, meno dire sappiamo.
  • Ognuno porta in sé la verità fino dalla nascita, perciò non dobbiamo chiederci che cosa sia la verità o che cosa sia il falso. Seguiamo come norma il sapere avuto dal cielo e non logoriamoci nello studio degli antichi testi.
  • Incontrare un amico dopo tanti anni è come godersi una pioggia rinfrescante dopo un periodo di siccità
  • A ogni male è necessario un medico: il tempo.
  • Solo crescendo i propri figli si può capire quanto è stato grande l’amore dei propri genitori.
  • Il vino per gli amanti, il miele per gli sposi.
  • Il medico è come il tetto che garantisce dalla pioggia, ma non dal fulmine.
  • Un attore non può recitare una commedia da solo.
  • Colui che chiede è sciocco per cinque minuti ma colui che non chiede rimane sciocco per sempre.
  • In compagnia di un buon amico mille bicchieri di vino e mille parole non bastano, ma davanti a un nemico mezza frase è fin troppo.
  • Senza un buono specchio una donna non può conoscere il suo vero aspetto così come senza un vero amico un uomo non può conoscere i propri errori.
  • La medesima acqua può sostenere o affondare una nave.
  • In due posti conoscerete il vero amico: quando sarete a letto ammalati o quando sarete in prigione.
  • Un uomo senza stima e reputazione è come un bellissimo uccello senza canto e senza coda.
  • Ogni goccia d’acqua bagna e nutre ogni filo d’erba.
  • Un consiglio da amico sbaraglia il nemico.
  • L’amore è una scala sulla quale gli dei scendono fino a noi e noi ci innalziamo fino a loro.
  • È virtuoso l’uomo che ha e sa dare, forse lo è di più chi non ha e sa non chiedere.
  • Per l’uomo è facile sbagliare; per gli dei è facile ricondurlo sul retto cammino.
  • La maggior parte delle brave mogli ha pessimi mariti e la maggior parte dei bravi mariti ha pessime mogli.
  • Il ferro battuto diventa acciaio.
  • Colpisci te stesso prima, per capire il dolore che daresti.
  • Quando vivono a lungo insieme gli animali finiscono per amarsi, gli uomini per odiarsi.
  • Se c’è un rimedio, perché te la prendi? E se non c’è un rimedio, perché te la prendi?
  • L’uomo comincia a morire nel giorno in cui nasce ma il suo spirito vive per tre generazioni.
  • Ogni Paese ha le sue leggi, ogni famiglia le sue regole.
  • I sordi amano impicciarsi degli affari altrui i muti adorano sparlare del loro prossimo.
  • La luna e l’amore, quando non crescono più, calano.
  • Quando una famiglia litiga troppo ad alta voce i vicini di casa se la ridono.
  • È più facile deviare il corso di un fiume o spianare una montagna che cambiare l’animo di un uomo.
  • Un uomo troppo buono è come un muro di sola terra.
  • I soldi adornano la casa, la virtù adorna la persona.
  • C’è un tempo per pescare e un tempo per asciugare le reti.
  • Una generazione pianta gli alberi; un’altra si prende l’ombra.
  • Non bisogna dormire sugli allori per lungo tempo. A lungo andare le foglie si essicano e si riposa male su di un letto di foglie secche e dure.
  • L’uomo ha due occhi per vedere, la donna due occhi per essere vista.
  • La fame rende squisita anche una ciotola di farina bollita.
  • Tre sono le religioni, ma una sola è la ragione.
  • Il bene che fai ai tuoi genitori lo riceverai nella vecchiaia dai tuoi figli.
  • Come dal ciliegio si staccano i fiori nel giro di una notte, così nella rosea alba le stelle si staccano dal cielo.
  • Chi conosce gli altri è erudito, chi conosce se stesso è saggio.
  • Il miserabile pensa una volta, l’uomo probo pensa due volte. Nessuno di loro pensa a sufficienza.
  • È facile scansare la freccia di un nemico, ma difficile da evitare la lancia di un amico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *