Perché ho sempre fame?

Il nostro corpo, lo sappiamo, è una macchina perfetta in grado di regolare con precisione i propri meccanismi e le proprie esigenze.

Ma allora perché ci capita di ritrovarci affamati e alla ricerca disperata di nutrimento anche se abbiamo mangiato da poco?

Le abitudini, i ritmi e l’abbondanza di cibo perennemente a disposizione, ci hanno tolto la capacità di ascoltare davvero il nostro corpo e le sue necessità, e questo ci porta a mangiare in tempi e quantità non più fisiologici, ma dettati, appunto, da questi elementi.

La prima cosa da fare, dunque, è osservarci con oggettività e capire se qualcuno dei nostri comportamenti possa essere la causa di una fame fuori controllo.

Facciamo attenzione, per cominciare, a non far passare troppo tempo tra un pasto e l’altro per evitare un aumento eccessivo della produzione di grelina, l’ormone della fame, al quale segue una pressante richiesta di cibo.

La soluzione è fare cinque piccoli pasti, distanziati regolarmente nell’arco della giornata.

Per un meccanismo analogo, è necessario evitare di consumare troppi carboidrati raffinati, i quali generano, durante la digestione, una rapida impennata e un’altrettanto veloce discesa del livello di zuccheri del sangue. E la conseguenza è sempre la richiesta di nutrimento, innescando un circolo vizioso.
Ma non solo.

Una notte insonne, o comunque non sufficientemente ristoratrice, può portare il nostro cervello alla ricerca dell’energia energia mancante attraverso il cibo.

Si è poi scoperto, anche se con meccanismi ancora non del tutto noti, che il consumo di alcol a stomaco vuoto genera un aumento dell’appetito. Quindi se abbiamo passato una serata consumando alcolici e poco cibo, è facile che ci risveglieremo con un’insolita fame che non ci abbandonerà per tutto il giorno.

Al contrario, bere molta acqua favorirà un senso di sazietà.

Quando il nostro corpo è disidratato, infatti, si attiva l’ipotalamo, responsabile della regolazione della fame e della sete, che può mandarci uno stimolo a introdurre cibo, quando invece è sufficiente bere un bicchiere d’acqua. Facciamolo dunque con regolarità e costanza durante la giornata.

Per finire, ricordiamoci che lo stress, il male dei tempi moderni, tra le tante conseguenze, porta anche l’aumento della richiesta di cibo.
Cerchiamo dunque di riposare meglio, bere molto, limitare gli alcolici e accompagnarli sempre con del cibo solido, ridurre i carboidrati, preferendo quelli integrali, e prenderci del tempo per noi e fare le cose che ci piacciono, allontanando le ragioni dello stress.

Il nostro corpo e la nostra mente ci ringrazieranno.

Add Comment