Perché non riesco a smettere di fumare?

Smettere di fumare è davvero un’impresa ardua e molte persone rimangono davvero deluse quando proprio non riescono a fare a meno della tanto odiata ed amata sigaretta.

Bisogna capire subito che fumare deve essere considerato alla stregua di una tossicodipendenza e solo quando si capisce la reale servitù dalla nicotina si può agire correttamente nel fermare questo cattivo vizio.

Innanzitutto è fondamentale partire decisi nella propria decisione: un tentativo così, tanto per, non porta da nessuna parte. Smettere di fumare ha successo solo e quando si è pronti a porre realmente la parola fine nel capitolo sigaretta: l’insuccesso maggiore si ha quando non ci si prende sul serio nella decisione.

Come una tossicodipendenza, anche la dipendenza da nicotina porta dei veri e propri attimi di astinenza, seppur relativamente brevi.
Il grosso disagio durerà circa una settimana ma la cosa su cui prestare molta attenzione è che stiamo parlando di una vera astinenza fisica.
Irascibilità, nervosismo, fame nervosa: sintomi precisi che il corpo subisce a causa della mancanza della nicotina nel sangue. Assecondare il corpo che chiede la sua dose, porta ancora una volta al fallimento.

Il problema maggiore, ed anche il motivo per cui non si riesce a smettere facilmente, non si ritrova però tanto nell’astinenza fisica quanto in quella psicologica.
Dopo una settimana infatti, i livelli di nicotina nel sangue sono praticamente spariti ed il corpo non ci chiede più dosi di veleno. Ciò che adesso bisogna superare è la vera e propria carenza della sigaretta a livello mentale.

Non fumare dopo i lauti pasti, perdere il vizio della sigaretta dopo il caffè, nelle serate con gli amici; insomma la parte più ostica è proprio levarci l’abitudine innata che ormai è parte di noi.

Smettere di fumare diventa quindi ancora più arduo se non riusciamo a contrastare quell’insistente vocina che abbiamo dentro che ci chiede “solo una, che male può fare”.

Cedere a questo punto porta ancora una volta all’ennesimo fallimento.
Non è facile smettere di fumare, anzi. Bisogna rimettere in discussione le proprie routine quotidiane e rinascere virtualmente come una nuova persona.

Non c’è motivo per cui non si debba provare, perché smettere di fumare deve essere una priorità.
Non si riuscirà mai a smettere se non si è disposti a mettere dedizione, impegno e soprattutto la promessa di riuscirci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *