Perché si vomita?

Perchè si vomita? Questo è uno dei tanti interrogativi che ci siamo posti almeno una volta nella vita. Innanzitutto il vomito, o emesi, consiste nell’espulsione in modo rapido di tutto il materiale presente all’interno del nostro stomaco. Perchè accade ciò?

Le cause sono molteplici e possono derivare da ulcere, infezioni come la gastrite, appendicite, epatite, reflusso, cinetosi e gravidanza.

Il meccanismo che porta al vomito parte da alcuni recettori che vengono stimolati da tossine alimentari, alcuni farmaci, particolari odori, sostanze dannose e che si trovano in corrispondenza della faringe, dello stomaco e dell’intestino.

Gli stimoli che arrivano ai suddetti recettori vengono trasferiti ai neuroni che si trovano in una particolare zona del cervello chiamata centro di reazione emetica. In questa zona afferiscono anche le fibre nervoso che si attivano quando abbiamo modo di vedere qualcosa di particolarmente disgustoso o impressionante.

Dal centro di reazione emetica, quindi, parte la stimolazione all’espulsione del materiale contenuto nello stomaco grazie a delle onde antiperistaltiche che si generano all’interno dello stomaco stesso e consentono la forzatura del cardias, cioè della valvola che separa lo stomaco dall’esofago. Il materiale, quindi, viene proiettato nell’esofago e viene infine espulso.

Nei casi in cui è avvenuto un avvelenamento (ad esempio a causa di alimenti contaminati o in seguito all’assunzione di sostanze nocive) esistono dei farmaci detti emetici che agiscono sul centro di reazione emetico e quindi stimolano l’espulsione del materiale contaminato, che rimanendo all’interno del nostro organismo può condurre a gravi danni.

In alcuni casi, soprattutto quando è avvenuta l’ingestione di sostante corrosive, è utile effettuare una lavanda gastrica invece di indurre il vomito, perchè la sostanza può danneggiare l’esofago e la bocca, non dotati della stessa mucosa protettiva presente nello stomaco.

Solitamente il vomito è preceduto dalla nausea, cioè da un forte senso di fastidio e malessere che si verifica a livello dello stomaco.

Add Comment